Basta chiamare Apeldoorn. Quando l’ironia è costruttiva.

Even Apeldoorn bellen = Basta chiamare Apeldoorn

È il pay-off con cui dal 1984 sono diventate famose le campagne di Centraal Beheer Achmea, compagnia di assicurazioni olandese. Tanto che ogni anno c’è attesa per il nuovo spot.

Per cogliere l’ironia di questa pubblicità, dovete sapere due cose:

1) Gli olandesi si assicurano per tutto. “Tutto cosa?” si chiede un italiano, che a malapena assicura l’auto. Ecco: Un paio di anni fa la nostra lavatrice allagò il pavimento e fece le chiazze sul soffitto del vicino sottostante. Pensammo di stipulare un’assicurazione che copriva questo genere di cose. Appena messa la firma sul contratto, l’assicuratrice rilanciò:

  • “Maaaa, avete mai pensato in caso di morte dove vorreste essere seppelliti? In Italia o in Olanda?”
  • – :)…. Italia
  • – “Maaa, siete consapevoli di quanto costa rimpatriare una salma?”
  • ….
  • “10.000 euro circa, a salma”

Beh cercò di venderci una polizza per coprire i costi di rimpatrio della nostra eventuale salma. A 28 anni. Quando ci penso mi tengo ancora la pancia dal ridere. Avrei voluto dirle che nel mio paese per certe cose ci si assicura con un cornetto rosso in tasca e che in alcuni posti l’avrebbero cacciata a pedate con gesti apotropaici. Ecco, l’assicuratore in NL è un ruolo da creativo.

2) Apeldoorn è un paese nel mezzo dell’Olanda: erba, mucca, pecore. Ed era il quartier generale della Centraal Beheer Achmea. Negli anni lo slogan “Basta chiamare Apeldoorn” è stato talmente interiorizzato che il municipio della cittadina ha registrato chiamate di assicurati che cercavano di contattare l’azienda in un momento di panico.

L’ho messa nella categoria Smart perché è una pubblicità brillante per una compagnia di assicurazioni.

L’ho messa anche nella categoria Costruens perché c’è un doppio livello di ironia: l’ironia sul tipo di incidente per il quale puoi essere assicurato e l’ironia sul modello di maschio etero che i media propinano. Quest’ultima è un’ironia autoreferenziale ed è costruttiva. Costruttiva perché porta a guardare con occhi diversi quel modello di maschio etero (ed erotizzato) dal fisico plastificato che i media presentano con un fronte compatto, rendendolo così il modello. L’ironia è sempre il mio vaccino preferito. 🙂

P.s. Lo spot è girato nella baia di Miami e in chiusura richiama il concorso con cui si vince un viaggio a Miami: impeccabile.

Annunci
6 commenti
  1. Carpediem ha detto:

    se mi avessero detto che assicurando la salma potevo vincere un viaggio a Miami un pensierino ce lo facevo… 🙂

  2. Giancarlo ha detto:

    Beh indubbiamente gli Olandesi si autoironizzano senza rinunciare alla loro identita’… comunque devo dire che la mentalita’ di assicurare tutto e’ molto presente anche nel Nord America dove se pesti per errore un piede a qualcuno ti portano in tribunale per danni alla spina dorsale.
    Noi ci rifugiamo molto di piu nella ciltura della Fortuna o la regola di ‘Ma perche’ deve capitare a me’ con tanto di corna (elemento scaramantico legato all fortuna) incorporato.
    Fino ad ora ‘Io pago’ pero’ devo dire che quando poi le cose succedono per caso o negligenza l’assicurazione e’ benvenuta!

  3. Giancarlo ha detto:

    Sul morto… se ti seppelliscono in olanda ti deve piacere almeno l’umidita’.
    preferisco il mare aperto e non quello del nord….quindi in caso colletta per un DHL da 90kg

    • “in caso colletta per un DHL da 90kg” ahah mi hai fatto davvero ridere Giancarlo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: