Senza festa delle donne

In Italia domani è la festa delle donne, in Olanda invece è solo l’8 marzo. Non ne abbiamo bisogno – dicono le donne olandesi.

Noi che possiamo fare nel nostro piccolo, spossate dal quotidiano, per far sì che non ci sia bisogno di mimose? Guardate questo video e ditemi se non avete mai vissuto questa situazione, da nonne, mamme o figlie.


Desperate housewives, serie 7, episodio 5.

Vi faccio un solo invito: non alzatevi! Ancora più importante: non chiedete ad un’altra giovane donna di alzarsi! Ognuno e ognuna si alzi per sé. Il marito, il figlio, il fratello, il genero, il fidanzato… il bicchiere d’acqua se lo può prendere da solo. Se a fine cena vuole del formaggio, lo prenderà da solo.

Se ti alzi per servire un uomo, stai insegnando a tua figlia una sudditanza che non la aiuterà un domani a pretendere uno stipendio pari a quello del suo collega maschio. Le hai insegnato a servire gli uomini, alzandoti tu per quel bicchiere d’acqua.

Bicchiere%20d'acqua

A volte il cambiamento sociale parte dalle piccole cose nel quotidiano. Puoi far partire il cambiamento dalla tua tavola: resta seduta, tutti i giorni dell’anno.

Per chi ha voglia e/o energia per affrontare il tema con più spessore, rimando al sito di SNOQ o al sito www.ilcorpodelledonne.net  Un click al volo fallo 😉 : se sei donna e non sai chi è Lorella Zanardo, è come essere messicano e non conoscere Pancho Villa.

In Italia nel 2012 sono state uccise per femminicidio 120 donne: le mimose domani portiamole pure sulle loro tombe.

Annunci
5 commenti
  1. Pantarei ha detto:

    E’ una strage, cavolo! Solo che non viene pubblicizzata, se l’omicida non e’ un atleta senza gambe e la vittima una modella affermata. Allucinante

  2. Mia madre in questo è stata una specie di genio mitologico. In casa mia tutti versavano l’acqua a tutti. Perchè se si tiene ai membri della famiglia è preoccupazione di ognuno che nessuno abbia mai il bicchiere vuoto.
    Noi donne siamo le pioniere della civiltà e un giorno per festeggiare questo nostro ruolo nel mondo è giusto che ci sia.

    Mimosa per tutte!!! 😀

  3. Hagane ha detto:

    Bellissimo post! Standing ovation, davvero! 😀
    La Zanardi è un mito, quando penso a lei sono orgogliosa delle donne italiane.
    Immagino che le donne olandesi non abbiano bisogno della festa delle donne… mi piacerebbe poter dire lo stesso delle donne italiane e giapponesi! E di quelle cinesi, cambogiane, dei paesi arabi, e via dicendo.
    Auguri e rispetto a te e a tutte le donne, ma non solo oggi: 365 giorni all’anno. 🙂

  4. lucagrasselli ha detto:

    Concordo con La Disfunzionale: in famiglia (ma non solo) bisognerebbe educarsi a servirsi gli uni gli altri, ciascuno nelle proprie condizioni. Servirsi anche quando ciascuno potrebbe fare ogni cosa da solo aiuta anche a non disabituarsi a farlo quando l’altro sarà nel bisogno, e a non imbarazzarsi a quando toccherà a me aver bisogno di essere servito. La parità non deve tradursi in autarchia ma in reciproca attenzione e gentilezza.
    Tutto molto più facile a dirsi che a farsi, ovviamente…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: