Papa Francesco: quello che gli olandesi non dicono.

In Olanda il Papa non guadagna le prime pagine, come avevo già spiegato nel post L’abdicazione del Papa nell’Olanda del nord. Compare comunque la notizia.

Cosa dicono gli olandesi di questo nuovo papa? Dicono tutte le cose che si dicono in Italia, tutte tranne una.
I giornali sono concordi: questo papa rappresenta un vento nuovo. Dicono che Papa Francesco significa maggiore attenzione per i paesi in via di sviluppo e in particolare l’America Latina; maggiore attenzione ai poveri, sobrietà e spiritualità nel nome di Francesco d’Assisi; maggiore capacità di networking dentro alla Chiesa in quanto gesuita. Dicono anche che, a dispetto del vento nuovo, non è un progressista e citano le sue dichiarazioni su aborto, gay ed eutanasia. Quello che non riportano sono le accuse di non avere protetto due religiosi poi torturati ai tempi della dittatura argentina e le tensioni con la presidente Kirchner.

ea79763d-2589-4d01-9ba9-cbe5ddfca0e7

Non lo dicono perché in Olanda la dittatura argentina è un po’ un taboo. Il principe erede – che a fine aprile diventerà re in seguito all’abdicazione di sua madre, la regina di Olanda – si è sposato una argentina: Maxima, beneamata dal popolo olandese, decisamente la più popolare della famiglia reale. Qui la adorano, Maxima, per la sua spontaneità latina, levigata da anni spesi a New York e bilanciata da una stazza e da una chioma bionda che la fanno sembrare olandese. Bene, la futura regina di Olanda è anche la figlia di quello che fu un ministro del regime argentino. Il papà infatti fu ospite non gradito alle nozze reali e se ne restò in Argentina.

Per il resto, la birra nazionale non si fa mancare una pubblicità ad hoc in edizione speciale.

heineken

Al primo sguardo la pubblicità pare banale. In realtà si inscrive alla perfezione nella campagna di riposizionamento che la Heineken ha lanciato sin dal 2011: open your world. Insomma modernizzati e fatti ‘sta birretta! Così cercano di sdoganare la birra: non è che la birra è roba da pub e partite di calcio, sei tu che hai orizzonti limitati, aprili e vedi che ti godi una birra anche in smoking. Come James Bond che ha modernizzato i suoi gusti: non si fa più un Martini, ma una Heineken.

Dunque potremmo dire che Papa Francesco sta al seggio di San Pietro come Daniel Craig sta al ruolo di James BondStile nuovo appunto, la Heineken non può che brindare al neo papa.

Annunci
11 commenti
  1. Elisa ha detto:

    Ciao Francesca, interessante e piacevole analisi, soprattutto il paragone con la birra 🙂
    Sul fatto che gli olandesi non parlano delle accuse a Bergoglio durante la dittatura, non sono completamente d’ accordo. Infatti sia in televisione ieri sera, sia sui giornali se ne parla. Ti invio, ad esempio, un link di un articolo del volkskrant:
    http://www.volkskrant.nl/vk/nl/12726/Verkiezing-nieuwe-paus/article/detail/3409409/2013/03/14/Argentijnse-kritiek-op-laffe-houding-Bergoglio-ten-tijde-van-Videla.dhtml (io non capisco tutto, ma un po’ qua e la’ si coglie il discorso)
    Detto cio’, trovo comunque strano che se apri la pagina del volkskrant, le notizie sul Papa sono nascoste, forse gia’ vecchie (?) e sembra che la notizia sul nuovo Samsung abbia maggiore rilevanza 🙂

    Buon weekend,
    Elisa

    • Ciao Elisa! Certo hai ragione: un po’ se ne parla. Grazie del link. Il mio era un titolo un po’ “strillato”. Secondo la mia “rassegna stampa” si parla molto meno del Papa in generale e quando se ne parla non sempre viene evidenziata la questione relativa al regime argentino. In Italia é su tutte le prime pagine sia il Papa sia la questione argentina. In Olanda non lo é mai stato in prima pagina, non é che la notizia é vecchia, é proprio che viene percepita come meno rilevante.

    • Elisa ha detto:

      In effetti se ne parla meno e sinceramente credo, che forse, anche in Italia, si potrebbe dare maggiore rilevanza ad altri problemi ormai confinati alle ultime pagine……ma meglio non entrare in questa polemica 🙂
      Mi ha stupito che anche ieri sera sul TG olandese della sera si continuava a parlare del Papa…stasera controllo …..ma ho qualche dubbio 🙂

  2. Musi ha detto:

    Come al solito interessantissimo!!!! Sono così entusiasta di questi post che li ho girati a diversi “vecchietti” come me ma “giovani” nelle curiosità e nell’ animo.
    Grazie di farci partecipi!!!!! Musi

    • Grazie Musi! 😀 Mi fai anche pubblicitá 😉 Io ne vado orgogliosa di avere follower che vanno dal liceo alla pensione, non tutti i blog possono vantare una comunitá cosí eterogenea. Per me il blog é uno strumento fantastico di dialogo intergenerazionale.

  3. Pantarei ha detto:

    Ero in Norvegia per lavoro, parlo con i colleghi ghanesi ( cattolici) del Papa, arriva un norvegese e fa: what happened?

    • ahahah da rotolarsi dal ridere. Ma i ghanesi che dicevano??? Pantarei non puoi incuriosirci cosí e poi non dici niente! Ci sono rimasti male?? il ghanese lo davano per papabile!

  4. Pantarei ha detto:

    I ghanesi non contavano molto sulla vittoria del ‘loro’ papabile. Erano molto contenti di un Papa extra europeo. Poi uno dei 2 si chiamava pure Francis, quindi era ancora più felice 🙂
    Il norvegese non capiva…
    Abbiam provato a spiegargli un paio di cose
    Secondo me tutt’ora non ha capito 🙂

  5. Vincenzo ha detto:

    Ciao Fra, è vero i giornali in Olanda nn si interessano del Papa come in Italia, e come potrebbe essere altrimenti in un paese che ha lottato per centinaia di anni per rendersi indipendente dalla Chiesa romana? Per esempio, l’Italia è stata una monarchia, ma non ho visto i titoloni su i giornali italiani quando la regina Beatrice ha abdicato…

    E comunque la dittatura argentina nn è un tabù in Olanda, la stampa in questo paese è libera, a differenza di quella italiana. Qui semplicemente scrivono in olandese 😉

    http://www.nrc.nl/nieuws/2013/03/15/vaticaan-ontkent-betrokkenheid-paus-franciscus-bij-dictatuur-videla/

    • Ciao Vincenzo, come dicevo a Elisa ho estremizzato un po’: mi ha colpito che in Italia non c’è articolo sul Papa che non citi la questione argentina, mentre in Olanda trovi articoli sul Papa che manco la nominano, poi ci sono articoli che sono dedicati ai quei trascorsi, certo, come quelli che segnalate. Secondo la mia percezione, anche precedentemente alla nomina del Papa, gli olandesi non amano ricordare che la principessa è figlia di una persona legata al regime. Ma questo lo considero proprio un segno di modernità: che colpe ne ha Maxima?! E’ giusto che si faccia la sua vita.

  6. Hagane ha detto:

    Analisi molto interessante, come sempre! 🙂
    Per quanto mi riguarda, penso sia solo un fatto positivo che l’Olanda sia poco interessata al nuovo Papa… il Giappone poi te lo raccomando, qui ai nativi frega una cippalippa! 😆
    Bellina la pubblicità con 007!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: