Il collega cinese

Ieri sera ero fuori a festeggiare. Non per quello che pensate voi! 😛 Ero fuori con due olandesi e un cinese, tutti colleghi. Il cinese se ne va e gli abbiamo dedicato una cena dal messicano come good-bye party. Beh via che avevo il bicchiere in mano un brindisi l’ho fatto, ammetto. Così gli ho raccontato perché ieri era un giorno cruciale per il mio paese e poi ho rilanciato:

  • E cosa mi dici della Cina?! Qualcosa di piccante?!
  • Lo vuoi proprio sapere?? – mi fa lui con l’aria di chi sta per rivelarmi una roba di quelle che non ci dormi.
  • Vai, spara. – Prende il respiro come se dovesse fare outing (ma non outing da omosessuale, outing tipo che sei zoofilo) e tutto di un fiato:
  • Abbiamo un partito solo!
  • 😐 si, beh…

Vista la mia non-reazione, mi ha raccontato che ci sono state le elezioni tra ben due candidati dell’unico partito. Uno era un tipo davvero tosto, che aveva combattutto la mafia, ma poi è diventato troppo potente e la moglie dell’altro candidato lo ha ammazzato.

  • La moglie dell’altro candidato? 😯
  • Sì la moglie.
  • E come lo ha ammazzato, la moglie?
  • Gli ha tagliato la gola in hotel. Così adesso l’altro è in galera.

Non gli ho chiesto chi ha vinto poi le elezioni. Comunque sta cosa della moglie…non c’è dubbio che in Cina le first lady hanno un altro passo.

bandiera_cina

A me dispiace molto che Paul se ne vada, è un ragazzo educatissimo, molto intelligente e preparato, ha fatto il Bachelor in America e il Master in Olanda. Ha viaggiato abbastanza da metter su un po’ di senso critico verso la patria, per quanto possibile quando vieni su in un regime. Ieri ci ha detto che l’America vuole conquistare Taiwan. L’olandese gli fa:

  • Ma chi lo dice?
  • Tutti. Lo dicono tutti a Taiwan, tutti in Cina. Si sa. Gli americani vendono a Taiwan un sacco di armi.

Boh, io a naso gli ho detto che magari l’America è più interessata a mantenere la tensione tra Cina e Taiwan così continua a vendere le armi. Ma sono del tutto ignorante in quanto a geopolitica del Sud-Est asiatico, magari ha ragione lui, chi lo sa. Voi lo sapete?

Paul poi è esotico. Mi ha raccontato che ormai la sua generazione festeggia il compleanno secondo il calendario occidentale, perché in Cina il compleanno si calcola secondo il calendario lunare e cambia ogni anno, non sai mai quando cade. Lui non sa quando cade il suo compleanno quest’anno. Nessuno sa quando cade il proprio compleanno. Succede che un giorno ti chiama la mamma “Auguli amole! Oggi è il tuo compleanno, quello lunale!” Solo la mamma e la nonna sanno quando è il tuo compleanno cinese.

Mi ha ricordato di quando ci siamo sposati e nei documenti per la curia dovevamo mettere la data di battesimo, abbiamo chiamato le mamme e loro sapevano a memoria la data in cui siamo stati battezzati.

Annunci
6 commenti
  1. giuli ha detto:

    oddio…io la data di battesimo la ricordo solo di uno dei due…devo rimediare subito! 😛 (grande come sempre, sto ridendo in silenzio qui al mio pc!)

  2. buahahah le tue faccine alla sua dichiarazione: “Abbiamo un partito solo”!
    Muoio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: