Groningen: la gestione del verde pubblico affidata a un gregge di pecore

Sono in auto in una delle principali arterie cittadine e all’improvviso mi trovo circondata da un gregge immenso di pecore. Un effetto stranissimo, come se la natura irrompesse nella dimensione urbana travolgendola, infatti hai voglia i cani da pastore…le pecore correvano da tutte le parti! Ho poi scoperto che si tratta di ben 300 capi di bestiame.

Dovete sapere che il municipio di Groningen ha al suo servizio un gregge di pecore per la gestione eco-compatibile delle banchine e delle aree verdi della città. Il pastore è incaricato di pascolare il gregge su tutto il verde cittadino: brucando tagliano l’erba gratis e allo stesso tempo gli zoccoli degli ovini muovono il terreno rendendolo più ricettivo per i nuovi semi. Inoltre nel vello delle pecore si impigliano semi e pollini che vengono poi portati in giro dalle bestie diffondendoli nell’ambiente a vantaggio della biodiversità. Naturalmente ci sono anche i giardinieri comunali, la gestione è integrata.

Se poi vuoi seguire “i lavori” , il pastore twitta di continuo sui movimenti del gregge, sui cani e sui loro incontri con i cittadini.  http://twitter.com/stadskuddegrunn

Quando dico che qua è una altro pianeta… 🙂

Annunci
8 commenti
  1. Pantarei ha detto:

    Mica cercano uno per caso? Di stare seduto alla scrivania mi sono un po’ rotto…

  2. Elisa ha detto:

    Franci, intanto congratulazioni per la bella novita’! Sono contenta che tu stia meglio e abbia ripreso a scrivere – mi mancava leggere il tuo blog.
    Dopo la giornata del fango questo e’ un altro punto a favore per gli olandesi 🙂 non ne avevo mai sentito parlare e mi piacerebbe vedere il gregge per le strade di Groningen. Mi ricorda anche un libro che ho letto di recente di Paola Mastrocola :”non so niente di te” che inizia proprio con un gregge di pecore a Oxford………cio’ che gli altri pensano gli olandesi lo fanno!
    A presto

    • Ciao Elisa, grazie 🙂 Sí ora il gregge é “transumato” piú a sud, mi pare nel Drenthe per svernare, comunque se segui su twitter il pastore leggerai quando e dove pascolano e puoi andarlo a vedere, quando passa per la cittá é davvero impressionante!

  3. Mirella Pescetti ha detto:

    Adoro l’Olanda, è troppo avanti!
    Un mio parente ci è vissuto per due anni e mezzo ed io, andandolo a trovare più volte, mi sono innamorata di quella nazione.
    Conosco come si vive in altri Stati anche molto evoluti ma l’Olanda, per me, è impareggiabile.
    Temevo solo che fosse difficile inserirsi in un giro di amicizie ma mi pare di aver letto proprio in questo blog che non è vero. O sbaglio?

  4. Mah insomma… 🙂 Ciao Marella, l’Olanda è avantissimo su queste cose. Detto ciò, resta una cultura e una società con molte peculiarità: per gli stranieri è molto facile convivere, non tanto stringere amicizie. C’è un bel libro che con ironia ritrae tutte le peculiarità che mettono in difficoltà gli stranieri, si chiama Undutchable. Sulla difficoltà a farsi amicizie olandesi, io ne avevo dato un assaggio in questo post http://wp.me/p2Lkil-8r

    • Mirella Pescetti ha detto:

      Grazie per la tua risposta. Allora la mia impressione non era del tutto errata. Meno male (per me, non certo per te 🙂 ) che ci sono anche aspetti più problematici nel vivere lì, perché, invece, il senso civico, la gentilezza, la professionalità, la mentalità aperta in tutti i campi, il senso pratico e la snellezza nel risolvere i problemi mi rendono nostalgica dei brevi periodi lì vissuti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: