Sono diventata una MILS

Il 26 aprile è nata Penelope e da allora sono una MILS: Mother and I’d Like to Sleep. 🙂  Per questo il blog è fermo, ubi maior …

Anche se ci starebbe proprio un post su come si fanno i bambini in Olanda… 😉

In Olanda sei seguita da uno studio di ostetriche che chiamerai al momento cruciale, ovvero quando si rompono le acque o quando hai già le contrazioni da un’ora a intervalli regolari di 5 minuti e le contrazioni durano un minuto. Prima no, non se ne fa niente. Le chiami e quella di turno viene a visitarti a casa, se ti trova dilatata al punto giusto (4-7 cm) si va insieme in ospedale dove lei ti farà partorire, oppure si partorisce allegramente a casa, opzione molto in voga in Olanda. Una volta partorito, se tutto è normale ti dimettono in 2 ore e vieni ospedalizzata a casa tua, infatti esiste la figura della Kraamzorg: un’infermiera specializzata sta a casa tua tutto il giorno per 8 giorni e fa tutto, si prende cura di te, del bebè, pulisce, cucina, fa il bucato e ti insegna a gestire la piccola creatura urlante. Benedetta sia la Kraamzorg! La cosa migliore di questo paese! Immagino che vorrete sapere come è andata…

cell DSC_0176

Il travaglio – Drive safe

Sabato 26 aprile, ore 18:20, stavo guardando una puntata di Weeds quando un violento crampo alla pancia mi ha tirato giù dal divano facendomi accortocciare sul pavimento. Io e mio marito ci siamo guardati: c’est parti. Al che mio marito ha sfoderato l’i-pad con l’applicazione per il travaglio e ha incominciato a cronometrare le contrazioni. Le prime tre sono partite a distanza di 5 minuti, in breve si sono palesate ogni 3 minuti e mezzo, ma le contrazioni erano di intensità e di durata irregolare. Ci avevano detto che le prime contrazioni sono irregolari per cui il mio consorte ha cercato di tranquillizzarmi “ tieni duro, vedrai che tra poco si regolarizzano e si fanno più distanti, ogni 20 minuti, poi ogni 10 poi ogni 5”. Dopo due ore stavo urlando di dolore e conscia che il parto di una primipara vuole tra le 12 e le 24 ore ho stracciato i miei buoni propositi e ho pronunciato la fatidica frase che ogni partoriente prima o poi dice “voglio l’epidurale!”. Eh sì, perché se fa così male  dopo due ore, come reggo altre 10 o 15 ore?! Mio marito, istruito dal corso preparto, ha cercato di tranquillizzarmi, ma dopo mezz’ora mi sono imposta “chiama l’ostetrica e dille che voglio andare in ospedale subito per l’epidurale!”

Le ostetriche arrivano, una mi misura e sbianca.

  • Dobbiamo andare svelti in ospedale – dice a mio marito
  • Ma di quanti cm è? – chiede lui
  • Ci siamo quasi…ma…drive safe!

Io le sento parlare in olandese: a sole 3 ore dalla prima contrazione sono a 9 cm, (si partorisce a 10, per chi non lo sapesse).  Ma mio marito non parla olandese e a lui non lo diciamo.

Il parto – I heard you rocked it

Penelope è nata a 5 ore e mezza dalla prima contrazione e durante tutto il travaglio non sono riuscita a stendermi o sedermi dal dolore, ho partorito in piedi e con urla selvagge. Il che ha riscosso una grande ammirazione da parte delle ostetriche perché qua in Olanda sono molto naturisti, go with the flow. Non so se sia un fatto culturale, al corso ci avevano detto che non è vero che si urla forte, che sono cose da film. Io ho urlato come mai in vita mia. Qualche giorno dopo mi ha telefonato l’ostetrica che ci aveva fatto il corso pre-parto : I heard you rocked it- ha voluto sentire da me la storia di questo parto che è diventato leggenda tra le ostetriche perché ho fatto tutto da sola, in piedi e in 5 ore e mezzo. You’re a natural talent – mi hanno detto.

Penelope non è stata da meno:  è nata piangendo a squarciagola e si è zittita solo con la prima poppata, l’infermiera l’ha subito bollata come un Italian temperament.

In conclusione, a dispetto dei timori relativi al sistema olandese, noi ci siamo trovati bene!

 

Annunci
5 commenti
  1. Augurkjeeeeeees, me l’ ero persa, ma che meraviglia e come sono contenta che sia andato tutto bene. Sei una strafiga, brava, sono orgogliosa di te. E una ola per la app, all’ epoca mia non esistevano manco per sogno. Uh, ma come sono contenta contenta, fantastico, una pipetta nuova nuova aaaaaaaarghhhh (fermatemi, a me i parti e i neonati fanno questo effetto). E se non ti ho spaventata fino ad adesso, sappi che fra due sabati salgo su a riprendermi un figlio dai nonni, se ti va e ci sta e non ti complica la vita and alla that sort of things, posso venire a mangiarmi la fetta biscottata con i confettino?

    • Grazie Mammamsterdam! Mannaggia mi sarebbe piaciuto tantissimo incontrarci di persona, ma siamo in Italia, dai nonni anche noi 🙂 Ma i tuoi suoceri sono proprio delle parti di Groningen? Facciamo un’altra volta!

    • si, un paio di paeselli a sud di G

  2. Lotje ha detto:

    auguri! Il 26 è anche il mio compleanno! L’hai fatto bene, ora solo cercare il sonno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: